Biografia

Massimo Nunzi (Roma, 25 maggio 1962) è un compositore, trombettista e musicologo italiano.

Dirige e compone per formazioni di tutti i tipi, dal Quartetto di Archi e sassofoni all’Orchestra Sinfonica alla Big Band jazz, crea progetti di divulgazione e interazione musicale originali e scrive musica per il teatro, la radio, il cinema e la tv.

Una carriera costellata di collaborazioni prestigiose: dagli esordi accanto a Don Cherry, Dizzy Gillespie, Lester Bowie, John Cage, Enrico Pieranunzi, Toshiko Akyhoshi sui palchi dei jazz club italiani più in voga degli anni ‘80 e ‘90 alla direzione dell’orchestra RAI, dalle trasmissioni radiofoniche RadioRAI alle produzioni cinematografiche, televisive e Film RAI TV, dalle commissioni per celebri teatri italiani per la composizione e l’arrangiamento di spettacoli teatrali, opere di musica contemporanea, balletto e concerti e alle produzioni orchestrali per Radio France, dalle pubblicazioni con i gruppi editoriali Laterza e Repubblica – L’Espresso ai grandi concerti quale compositore, arrangiatore e direttore di orchestra per festival musicali internazionali.

Un’estetica musicale influenzata dal Jazz, dalla musica Classica e Contemporanea, dal pop d’autore e dalla sperimentazione musicale e performativa. È stato affascinato dalle avvincenti e originali colonne sonore di programmi, film e serie tv degli anni ’70 che animavano la sua infanzia e dagli incontri e le collaborazioni con musicisti e artisti di calibro internazionale, da Chet Baker allo scrittore Yann Apperry, dal cantante Niccolò Fabi all’autore Andrea Camilleri e la poetessa Doris Kareva, che lo hanno affiancato nel tempo contaminandone le opere, ispirando riflessioni e percorsi di carriera.

Oggi Massimo continua la sua attività di compositore e arrangiatore di musica Jazz e Contemporanea in ambito teatrale, cinematografico, radiofonico e televisivo e scrive e dirige spettacoli e opere di musica contemporanea. Porta il jazz sui grandi e piccoli palchi italiani con formazioni versatili come l’Orchestra Observatorium, il Sestetto del Viaggiatore e numerosi spettacoli ed è attualmente impegnato nella direzione della Jazz Campus Kids Orchestra dell’Auditorium di Roma e nella divulgazione musicale con spettacoli didattico-interattivi come il progetto “Jazz istruzioni per l’uso”, format performativo dialogante ideato e realizzato per il comune di Roma e per il Teatro Sistina, e Giocajazz rivolto alle famiglie e ai più piccoli.